Home

FERNANDO ZILIO SUL CENTRO CONGRESSI

c_congressi

IL PRESIDENTE DELL'ASCOM CONFCOMMERCIO DI PADOVA: "LA PROVINCIA NON RINUNCI AD ESSERE DELLA PARTITA"
"La Provincia non rinunci al suo ruolo di ente territoriale importante proprio adesso che sembrano venire meno le preoccupazioni per un'eventuale sua abrogazione".
In verità non è ancora del tutto chiaro come intende muoversi il governo Monti in materia di soppressione dell'ente intermedio, ma per Fernando Zilio, presidente dell'Ascom Confcommercio di Padova, non è questo il momento per rinunciare ad essere ente propositivo per lo sviluppo del territorio.
Palese il suo riferimento alla questione del centro congressi, progetto sul quale il presidente dell'Ascom Confcommercio si è speso molto dapprima lanciando l'idea, quindi sostenendo il suo finanziamento in sede di Camera di Commercio.
"Ovviamente tutte le riflessioni sono legittime - puntualizza il presidente dell'Ascom Confcommercio - ma questo non è il momento dei ripensamenti. La crisi prima o poi dovrà pur finire e trovarsi pronti al momento della ripresa diventa essenziale soprattutto per una realtà come Padova che vuole diventare polo del terziario avanzato. Un centro congressi ci serve per convogliare su Padova un mercato che, nei prossimi anni, forti delle nostre eccellenze (università e ospedale, in primis), potrebbe rivelarsi un importante capitolo del nostro pil territoriale".
Zilio dunque cerca di sgombrare il campo dai tentennamenti delle ultime settimane e chiede alla politica di rinunciare al "particolare" per un progetto di largo respiro.

 

"In momenti come questi - continua il presidente dell'Ascom Confcommercio - nessuno è in grado di sapere chi assumerà, nei prossimi tempi, la guida amministrati
va locale. Ragione in più per essere tutti votati a portare a compimento un progetto che avrebbe effetti benefici sull'intera economia, che garantirebbe lo sviluppo di nuove professionalità, che aprirebbe opportunità ad alto valore aggiunto soprattutto per i giovani". La scelta della Fiera, sia in termini urbanistici che di gestione, non deve spaventare.
"In questo caso - aggiunge Zilio - si tratta di essere pragmatici: nessuno più di GL Events è titolato ad acquisire fette di mercato importanti sul piano della congressualità. E' una loro specialità che dobbiamo poter sfruttare".

Infine una sorta di appello al senso di responsabilità, ma anche all'ineluttabilità della scelta.
"La Provincia è, con Camera di Commercio e Comune, l'Ente che per decenni ha consentito alla Fiera di Padova di essere un capitolo importante della nostra economia. Adesso che i tempi richiedono di fare un passo in avanti, la presidente Barbara Degani non rinunci ad essere della partita e confermi il suo appoggio ad un progetto che, comunque, non si può riporre in un cassetto nè ridiscutere ripartendo da zero. Il tempo stringe".

PADOVA 5 LUGLIO 2012