Home

LA CHIUSURA DEI DUE "A&O" IN PROVINCIA

BERTIN (PRESIDENTE ASCOM): "A SUPERMERCATO ORA CORRISPONDE IL TERMINE DISOCCUPAZIONE"
Prima Billa, adesso A&O.
"Se qualcuno crede ancora che alle parole "centro commerciale" e "supermercato" corrisponda la parola "occupazione", farà bene a tenere presente quanto sta succedendo ai due marchi della grande distribuzione dove le parole dominanti sono "chiusura" e "licenziamenti".
E' didascalico il presidente dell'Ascom, Patrizio Bertin, nel commentare l'ormai non più rara chiusura di supermercati, il cui ultimo capitolo è la cessazione di due punti vendita del marchio A&O riconducibile alla famiglia Cestaro.
"Quando sosteniamo - continua il presidente dell'Ascom - che la grande distribuzione, per aprire nuove strutture, sventola lo specchietto per le allodole rappresentato dai posti di lavoro, non facciamo altro che ribadire quanto anche queste chiusure rappresentano, ovvero che in un primo tempo distuggono il tessuto commerciale fatto di piccoli negozi di vicinato facendo perdere quattro posti di lavoro per uno che ne creano ed in un secondo momento addirittura chiudono lasciando dietro di sè il deserto che finisce poi per sfociare nel degrado".
"Purtroppo - continua Bertin - un'insana corsa alla conquista del territorio da parte dei diversi marchi ha contribuito non poco a quella cementificazione che sta alla base anche del dissesto idrogeologico per cui si rende necessario uno "stop" che oggi, oltre che giustificarsi in termini di prevenzione alle inondazioni, si giustifica anche in termini di salvaguardia dell'occupazione che è, prima di tutto, quella che, magari con fatica, riescono a mantenere, finchè riescono a rimanere sul mercato, i negozi di vicinato".
"Il problema - conclude Bertin - è che non credo che le chiusure di Selvazzano e Vigodarzere siano le ultime mentre credo che le amministrazioni comunali dovrebbero guardare a questi fatti quando, con l'unico obiettivo di incassare soldi per le loro disastrate casse, approvano la realizzazione di nuove grandi strutture di vendita".

 

Padova, 11 dicembre 2014