Home

13/01/2020 - Proroga "Sport bonus": Legge di Bilancio 2020

Proroga "Sport bonus": Legge di Bilancio 2020

La Legge di Bilancio 2020, con i commi da 177 a 180, ha prorogato al 2020 il credito di imposta, c.d. "sport bonus", a favore dei soggetti che effettuano erogazioni liberali per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive, ancorché destinati ai soggetti concessionari.
Il credito di imposta, come previsto dall’art. 1, commi da 621 a 626, Legge di Bilancio 2019, è pari al 65% delle erogazioni liberali in denaro ed è ripartito in tre quote annuali di pari importo. È riconosciuto:

·         alle persone fisiche e agli enti commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile;

·         ai soggetti titolari di reddito d’impresa nel limite del 10? dei ricavi annui.


Le modalità attuative dell’agevolazione sono contenute nel D.P.C.M. 30 aprile 2019.

Indice completo SeacInfo

Comunicazione riduzione personale incompleta preclude la verifica sindacale di legittimità

È carente la comunicazione preventiva di avvio della procedura di riduzione del personale che non espliciti le ragioni che hanno determinato la scelta datoriale di individuare l’esubero di lavoratori solo in riferimento a specifiche professionalità, precludendo la possibilità del sindacato di verificare la legittimità della scelta aziendale.
È quanto ha affermato la Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 119/2020, secondo la quale una tale comunicazione preventiva è in contrasto con l’obbligo di trasparenza. Infatti, per essere legittima, la comunicazione preventiva deve rispettare i seguenti prerequisiti:

·         completezza e astrattezza dei dati comunicati dal datore;

·         il potere di valutazione dei sindacati non deve essere limitato dall’insufficienza dei suddetti dati;

·         rapporto di causalità tra la carenza e la limitazione della funzione sindacale.

Indice completo SeacInfo

Dichiarazione reddituale Quota 100: le indicazioni INPS

Con Messaggio n. 54 del 9 gennaio 2020, l’INPS ha fornito indicazioni in relazione alle modalità di utilizzo dei moduli che i soggetti pensionati tramite Quota 100 possono utilizzare ai fini di dichiarare gli ulteriori redditi che abbiano percepito in ciascun periodo d’imposta.
Per accedere alla pensione Quota 100 è necessario dichiarare nella domanda, in via preventiva, la mancanza o meno di redditi incumulabili che siano stati percepiti successivamente alla decorrenza della pensione.

Indice completo SeacInfo

Reddito di cittadinanza: nuove funzionalità sulla piattaforma GePI per controllo requisiti

Con Nota prot. n. 102 del 2020, il Ministero del Lavoro ha comunicato l’operatività sulla piattaforma GePI delle nuove funzionalità volte ad agevolare le procedure di controllo da parte dei Comuni sui requisiti di residenza e soggiorno ai fini del riconoscimento e mantenimento del reddito di cittadinanza.
Il Ministero ha poi sottolineato che nel caso di morte del beneficiario del reddito di cittadinanza, in presenza di altri componenti nel nucleo familiare va presentata una nuova DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per aggiornare l’ISEE, non essendo invece necessario presentare una nuova domanda per il beneficio.

Indice completo SeacInfo