Home

IL LAVORO INTERMITTENTE DIVENTA INDETERMINATO SE NON C'E' IL DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI


LAVORO INTERMITTENTE: SENZA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI IL RAPPORTO DIVENTA A TEMPO INDETERMINATO
Con lettera circolare n. 49 del 15 marzo 2018 l’Ispettorato Nazionale del Lavoro chiarisce che, nel caso in cui il datore di lavoro non abbia adempiuto agli obblighi imposti dalla normativa sulla Sicurezza sul Lavoro, il contratto intermittente viene riqualificato in contratto subordinato a tempo indeterminato. 
In questo modo si intendono tutelare i lavoratori “a chiamata” che sono più bisognosi di tutela in quanto non inseriti stabilmente nell’organizzazione aziendale e quindi hanno minore famigliarità con l’ambiente di lavoro e con i rischi connessi.
In assenza del Documento di Valutazione dei Rischi e degli altri adempimenti formativi, il contratto di lavoro intermittente si considera nullo con conseguente riconducibilità del rapporto di lavoro alla fattispecie tipica del contratto a tempo indeterminato.
Si invitano pertanto le aziende ad attivarsi per verificare la propria posizione.
Per ulteriori informazioni è a disposizione l’Ufficio Assistenza Tecnica dell’Ascom (tel. 049.8209763-822).

Padova, 3 aprile 2018