Home

AL VIA IL NUOVO BANDO ISI INAIL 2018: STANZIATI 370 MILIONI DI EURO PER L’ANNO 2019! (2)


PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL BANDO ISI INAIL 2018 PER L’ANNO 2019 CHE STANZIA 370 MILIONI DI EURO PER INVESTIRE IN SICUREZZA SUL LAVORO
Anche quest’anno stanziate nuove risorse per le aziende che vogliono investire in sicurezza sui luoghi di lavoro.
Giunto ormai alla sua nona edizione, il bando INAIL finanzia, con un contributo a fondo perduto, i progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.
Inoltre sono destinatarie di una parte degli aiuti anche le microimprese e le piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli. In questo caso viene finanziato l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, con l’obiettivo di migliorare il rendimento e la sostenibilità dell’azienda agricola mediante la riduzione dei costi di produzione.
Tematiche
L’istituto ha messo a disposizione delle aziende ben 369.726.206,00 euro per finanziare i progetti che rientrano nei seguenti 5 Assi:
- Asse 1 (Isi Generalista) euro 182.308.344,00 per i progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
- Asse 2 (Isi Tematica) euro 45.000.000,00 per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
- Asse 3 (Isi Amianto) euro 97.417.862,00 per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
- Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese) euro 10.000.000,00 per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Ateco 2007 A03.1, C13, C14, C15);
- Asse 5 (Isi Agricoltura) euro 35.000.000,00 per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.
Misura dell’Incentivo 
Per i primi tre Assi di finanziamento è concesso un incentivo in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. ll finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 euro.
Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 euro.
Per l’Asse 5 è concesso un finanziamento in conto capitale per un importo non superiore a euro 60.000,00 e non inferiore a euro 1.000,00 nella misura del:
- 40% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
- 50% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.2 (giovani agricoltori)
Presentazione delle domande
Le domande, come nelle edizioni precedenti, devono essere presentate in via telematica. 
In particolare le aziende dovranno:
A) accedere alla procedura online e compilare la domanda sul sito internet “www.inail.it” 
B) inviare la domanda online (click day)
C) confermare la domanda on line tramite l’invio della documentazione a completamento secondo le tempistiche previste dagli avvisi.
La prima fase avrà inizio l’11 aprile 2019 e le aziende avranno tempo fino alle ore 18.00 del 30 maggio 2019 per la compilazione online della domanda. 
Dal 6 giugno sarà possibile entrare in possesso del codice identificativo univoco da utilizzare per la spedizione della domanda.
Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicati sul sito www.inail.it sempre a partire dal 6 giugno 2019.
Successivamente saranno stilati gli elenchi delle domande pervenute e collocatesi in posizione utile secondo l’ordine cronologico di arrivo.
Sul portale dell’Inail è possibile consultare i singoli avvisi regionali al seguente link: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html 
Per ogni ulteriore informazione è possibile chiamare la dr.ssa Anna Sabbion allo 049 8209763

Padova 3 gennaio 2019