Home

27/11/2019 IVA addebitata per rivalsa e non incassata: Interpello

IVA addebitata per rivalsa e non incassata: Interpello

Con Risposta ad Interpello 26 novembre 2019, n. 500, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti ad un contribuente che aveva emesso fatture senza addebitare l’IVA al committente (ritenendo erroneamente di avere i requisiti per il regime forfetario) ed ha ovviato emettendo al committente note di variazione in diminuzione a storno delle fatture originarie ed emettendo nuove fatture, in sostituzione delle precedenti, addebitando al committente a titolo di rivalsa l’IVA e versandola all’Erario.
Il committente ha però rifiutato le fatture emesse elettronicamente.
Secondo l’Agenzia, il comportamento del contribuente è stato corretto per ciò che attiene il rapporto tra istante ed Amministrazione finanziaria; non vi sono ragioni da parte del committente di rifiutare le fatture emesse, ma la possibilità di recuperare l’IVA, correttamente assolta dall’istante nei confronti dell’Erario, ma non ve rsatagli dal committente, non trova soluzione nel sistema fiscale, salvo che non si proceda con una procedura esecutiva individuale rimasta infruttuosa.

Indice completo SeacInfo

Sì all’accertamento induttivo del maggior reddito d’impresa basato su una presunzione semplice

La Corte di Cassazione ha affermato la legittimità dell’accertamento induttivo del maggior reddito di una società, fondato sulla presenza di lavoratori in nero all’interno della stessa, desunta dal rilievo di firme di lavoratori irregolari.
Con l’Ordinanza n. 30792 del 26 novembre 2019, la Suprema Corte, nel respingere il ricorso di una srl, ha sottolineato che il convincimento del giudice sull’esistenza di ricavi superiori non dichiarati può fondarsi anche su una mera presunzione semplice, purché grave e precisa.

Indice completo SeacInfo

Applicazione per geolocalizzazione dei fattorini durante le consegne a domicilio

Con Nota del 12 novembre 2019, l’INL ha dato il via libera all’utilizzo di un’apposita applicazione da parte dei fattorini impiegati nelle consegne a domicilio che, tra le varie utilità, consentirà loro di visualizzare le consegne da effettuare e quelle già effettuate durante la giornata lavorativa.
L’applicativo, che si attiverà geolocalizzando i lavoratori nel solo momento della consegna della merce e per il tempo necessario a richiedere l’intervento del proprio datore di lavoro in casi di emergenza, sarà consentito a seguito di accordo con le rappresentanze sindacali aziendali.

Indice completo SeacInfo