Home

29/11/2019 Cause ostative al regime forfetario: interpello

Cause ostative al regime forfetario: interpello

Con risposta ad interpello 28 novembre 2019, n. 504 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicabilità della causa ostativa al regime forfetario ex lettera d), comma 57, art. 1, Legge n. 190/2014 in caso di partecipazioni in una s.r.l..
Nel caso di specie, quattro professionisti detengono ciascuno il 25% delle quote e intenderebbero aprire partita IVA ciascuno, con l’intenzione di fatturare alla società in regime forfetario.
L’Amministrazione finanziaria non fornisce una risposta netta, sostenendo che il 25% di quote esclude che vi sia controllo diretto, ma non può essere esclusa l’esistenza di un controllo "di fatto". Inoltre, è da verificare che non vi sia un indebito vantaggio nel caso in cui la società non sia un mero soggetto interposto nella prestazione di servizi.

Indice completo SeacInfo

Versamento addizionale comunale all’IRPEF per Comuni in dissesto finanziario - Codice Tributo

Con Risoluzione 28 novembre 2019, n. 98, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per il versamento, tramite modello F24, dell’addizionale comunale all’IRPEF di spettanza dei comuni dichiarati in dissesto finanziario, ai sensi dell’articolo 251, D.Lgs. n. 267/2000.
In particolare il codice tributo è il seguente:

·         "996R" denominato "Recupero dell’addizionale comunale all’Irpef di competenza dei comuni dichiarati in dissesto finanziario ai sensi dell’articolo 251 del D. Lgs. n. 267/2000".

Indice completo SeacInfo

Rischio d’impresa quale discriminante tra lavoro autonomo e subordinato

La Corte di Cassazione ha chiarito che tra associazione in partecipazione e retribuzione legata agli utili la discriminante è rappresentata dal rischio d’impresa.
Con l’Ordinanza n. 31007 del 27 novembre 2019, la Suprema Corte ha sottolineato che nel primo caso si ha un rapporto di lavoro autonomo, con un ruolo effettivo nella gestione aziendale, mentre nel secondo si ha l’inserimento del dipendente all’interno di un’organizzazione decisa da altri e pertanto un rapporto di lavoro subordinato, non rilevando, ai fini della distinzione della natura del rapporto, il metodo contrattuale di calcolo degli emolumenti.

Indice completo SeacInfo

Indicazioni operative per la fruizione della riduzione contributiva edili pari all’11,50%

L’INPS, con Circolare n. 145 del 28 novembre 2019, recepisce il Decreto 24 settembre 2019 con il quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha confermato, per l’anno 2019, nella misura dell’11,50%, la riduzione contributiva nel settore dell’edilizia, e fornisce le istruzioni operative per la relativa fruizione.

Indice completo SeacInfo