Home

INNOVATION STORIES. IL LAVORO LIBERO. IL 28 A PADOVA IL WORKSHOP


“IL LAVORO LIBERO”: QUANDO L’UFFICIO È OVUNQUEUNA BANCA, UN’INDUSTRIA E UNA DIGITAL COMPANYRACCONTANO IL LORO SMART WORKING
“Il lavoro libero. Esperienze di smart working tra teoria e pratiche”: “Il lavoro libero. Esperienze di smart working tra teoria e pratiche”: l’evento di Innovation Stories promosso da Ascom Servizi Padova il 28 maggio
Spazio alle esperienze delle aziende: nella sede Unicredit a Verona non ci sono scrivanie fisse, alla Fitt di Sandrigo si sperimenta il lavoro agile negli uffici, in Noonic si scrivono software da remoto, che ci si trovi a Padova, a Milano o a Bangalore
Una banca, un’industria e una digital company. Tre aziende venete diversissime, ma con una cosa in comune: la “liberazione” del lavoro dalle gabbie dell’ufficio. Parliamo di smart working, un tema che negli ultimi anni si è imposto all’attenzione delle imprese, e che sarà affrontato nell’incontro “Il lavoro libero. Esperienze di smart working tra teoria e pratiche”: una tappa di Innovation Stories, il ciclo di incontri di Veneto Economia dedicati alle storie di imprese innovative, che si inserisce nell’ambito della Settimana del Lavoro Agile, che la Regione Veneto promuove dal 27 al 31 maggio 2019
L’appuntamento, promosso da Ascom Servizi Padova, si svolge martedì 28 maggio alle ore 16 all’Unicredit Business Center (piazza Zanellato 2, Padova, zona Cittadella della Stanga).
Al cuore c’è il confronto tra Unicredit, Fitt e Noonic, tre imprese accomunate dalla volontà di “liberare” il lavoro. 
Unicredit ha da tempo imboccato la strada del lavoro agile: nella nuova sede di Verona, agli ex Magazzini generali del gruppo bancario nessuno ha una scrivania fissa, ma si può scegliere ogni mattina da quale scrivania lavorare.
Fitt, azienda di Sandrigo (Vicenza) specializzata nella realizzazione di sistemi completi in materiale termoplastico per il passaggio di fluidi, ha sperimentato lo smart working su 23 risorse dell’area uffici, per un totale di 2.613 ore svolte da settembre 2018 a marzo 2019, 14 aree aziendali coinvolte e 434 ore di formazione. A fine anno lo smart working sarà introdotto stabilmente, e nei prossimi mesi si lavorerà sulla definizione della policy aziendale e sulla formazione.
Noonic è un’agenzia di consulenza strategica digitale fondata dai giovani imprenditori Nunzio Martinello, Nicola Possagnolo e Sebastiano Favaro. Attiva fra Padova, Milano, Londra e Bangalore, adotta per tutti i dipendenti la modalità del Remote Working. Ogni persona può scegliere, ogni giorno, se lavorare in ufficio o altrove (a casa, o anche in un’altra città) sfruttando software ad hoc per restare in contatto con il flusso di lavoro dei colleghi.
Il programma
Apertura alle ore 16 con l’accoglienza e l’accreditamento.
Dopo i saluti iniziali, alle 16.40 è previsto un focus dal titolo “Smart working: legislazione, strumenti, strategie operative” con Stefania Cazzarolli (Ceo and Senior Consultant di Variazioni Srl), Elisa Pavanello (socio di Spolverato e Soci – Avvocati del lavoro) e Gianluca Pollesel (area Sales Manager di Regus per il Veneto).
Alle 18, spazio alle delle imprese con il panel “Il lavoro libero: esperienze di smart working tra teoria e pratiche” moderato dal direttore di Veneto Economia Domenico Lanzilotta. Si confronteranno Giovanni Bevilacqua (Head of Smart Working, Energy & Innovation UniCredit), Stefania Cazzarolli (Ceo e Senior Consultant di Variazioni), Nunzio Martinello (Co-founder di Noonic), Silvia Zanellato (referente Smart Working per le Imprese di Ascom Servizi Padova) e Elena Tessarin (responsabile progetto Smart Working di Fitt).
Sono previsti un welcome coffee e un aperitivo di networking al termine dell’incontro.
L'ingresso è libero ed è quindi necessaria la prenotazione seguendo questo link 
Il programma completo del seminario è consultabile sulla locandina.

Padova 24 maggio 2019