Home

05/05/2020 - Servizio di consultazione dell’e-fattura: slitta al 30 settembre 2020 il termine per l’adesione al servizio

Servizio di consultazione dell’e-fattura: slitta al 30 settembre 2020 il termine per l’adesione al servizio

Con Provvedimento 4 maggio 2020 l’Agenzia delle Entrate ha modificato il Provvedimento 30 aprile 2018 (rettificato più volte da diversi provvedimenti dell’amministrazione finanziaria) modificando la finestra temporale prevista per aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche (emesse e ricevute).
Con tale Provvedimento l’Agenzia delle Entrate ha ampliato il periodo transitorio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici prevedendo la possibilità di effettuare l’adesione al servizio di consultazione dal 1° luglio 2019 fino al 30 settembre 2020 (anziché fino al 4 maggio 2020).
L’Agenzia ha precisato che tale slittamento si è reso necessario anche a causa dell’attuale situazione emergenziale dovuta alla crisi epidemiologica COVID-19, che ha comportato un ritardo nelle attività di implementazione tecnica e amministrativa.

Indice completo SeacInfo

Disponibili i software ISA, richiesta 730 precompilato e dichiarazioni redditi

In data 4 maggio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet:

·         la versione 1.0.0 del software di compilazione per la comunicazione delle richieste dei 730 precompilati 2020 nonché il software di controllo. L’effettuazione del controllo di conformità dei file contenenti la comunicazione è obbligatoria; in tale fase, infatti, viene prodotto il file controllato (con estensione .dcm) predisposto per la successiva fase di autenticazione;

·         la versione 1.0.0 del software di compilazione "Il tuo ISA 2020" da utilizzare per il calcolo dell’indice sintetico di affidabilità fiscale per tutti gli ISA approvati nonché il relativo software di controllo;

·         la versione 1.0.0 dei software di compilazione e controllo dei vari modelli REDDITI 2020.

Indice completo SeacInfo

Emergenza coronavirus, FAQ del Garante privacy per l’utilizzo dei dati personali

Il Garante della privacy ha reso disponibili sul proprio sito internet una serie di FAQ in merito alla corretta gestione dei dati personali nell’ambito dell’emergenza coronavirus. Sono analizzati in particolare:

·         il trattamento dei dati nel contesto sanitario;

·         il trattamento dei dati da parte degli enti locali;

·         il trattamento dei dati nel contesto lavorativo pubblico e privato;

·         il trattamento dei dati nel contesto scolastico;

·         il trattamento dei dati nel contesto delle sperimentazioni cliniche e delle ricerche mediche.

Indice completo SeacInfo

Sistema di tracciabilità per la circolazione degli oli lubrificanti e di altri specifici prodotti

È in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto 22 aprile 2020 "Introduzione di un sistema di tracciabilità per la circolazione nel territorio nazionale degli oli lubrificanti e di altri specifici prodotti di cui all’articolo 7-bis del decreto legislativo 26 ottobre 1995 n. 504".
In particolare, il decreto stabilisce che la circolazione di tali prodotti nel territorio nazionale, nella fase antecedente alla loro immissione in consumo, avvenga previa emissione di un "Codice amministrativo di riscontro" da parte del sistema informatizzato dell’Agenzia delle Dogane; tale codice dovrà essere riportato sulla prescritta documentazione di trasporto nonché accertato al termine della movimentazione dei prodotti sul territorio italiano.
Il nuovo sistema di tracciabilità troverà applicazione per la circolazione dei suddetti prodotti nel territor io nazionale nei casi in cui questi ultimi provengano da un altro Stato membro dell’Unione europea e siano destinati ad essere immessi in consumo nel territorio nazionale ovvero transitino sul medesimo territorio per essere immessi in consumo altrove.

Indice completo SeacInfo

Nuova Sabatini: il MISE interviene con due circolari per contrastare i danni economici da COVID-19

In considerazione dei gravi danni che l’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione dell’epidemia da COVID-19 sta provocando all’economia delle imprese, il MISE è intervenuto con due circolari in favore dei soggetti beneficiari dell’agevolazione c.d. "Nuova Sabatini", finalizzata a sostenere l’acquisto di beni strumentali:

·         la Circolare 28 aprile 2020, n. 126262, con cui sono indicate le tipologie di sospensione temporanea delle attività relative al bando Macchinari Innovativi, di cui al decreto ministeriale 9 marzo 2018. In particolare, nei casi in cui l’attuale situazione abbia comportato una chiusura e/o un rallentamento delle attività, nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020, è facoltà del soggetto beneficiario richiedere al MISE una sospensione delle attività di realizzazione del programma di investimento ammesso. Sono, tuttavia, fatte salve le spese sostenute nel periodo di sospensione;

·         la Circolare 29 aprile 2020, n. 127757, con cui è riconosciuta alle imprese beneficiarie dell’agevolazione la possibilità di avvalersi di una proroga di 6 mesi del termine per la realizzazione degli investimenti e per la trasmissione al Ministero della connessa documentazione. In particolare, tale proroga è riconosciuta relativamente alle operazioni agevolate per le quali il periodo di 12 mesi per la realizzazione dell’investimento, decorrente dalla data di stipula del contratto di finanziamento, include almeno un giorno del periodo di sospensione compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020. Per i soggetti che si trovano in dette condizioni, la proroga di 6 mesi del termine per la realizzazione dell’investimento e la presentazione al Ministero dei Modd. DUI e RU è concessa d’ufficio.

Indice completo SeacInfo

Emergenza COVID-19 e sospensione versamenti contributivi ex art. 61 DL Cura Italia: chiarimenti INPS

L’INPS, con il Messaggio n. 1837 del 2 maggio 2020, fornisce chiarimenti in merito alla sospensione, ex art. 61, c. 2, DL n. 18/2020, dei versamenti contributivi (ritenute, contributi previdenziali e assistenziali e premi per l’assicurazione obbligatoria).
L’Istituto comunica l’attribuzione, in modo centralizzato, del codice autorizzativo "7L", con significato di "Azienda interessata alla sospensione dei contributi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. DL n. 9/2020, art. 8 e DL n. 18/2020, art. 61", per le posizioni contributive relative ai soggetti elencati nell’art. 61, c. 2, DL n. 18/2020 (ad esclusione degli organismi sportivi contraddistinti da un differente codice di autorizzazione), così come identificati dai codici ATECO di cui all’Allegato n. 1 della Circolare INPS n. 52/2020.
Per quanto riguarda invece le aziende< /b> interessate dalla sospensione dei versamenti contributivi ma non identificate da un codice ATECO rientrante tra quelli di cui all’Allegato n. 1 della Circolare INPS n. 52/2020, l’Istituto ricorda che l’elenco dei codici ATECO dei soggetti a cui sono applicabili le sospensioni contributive, ex art. 61 c. 2, ha valore meramente indicativo, come sottolineato dall’Agenzia delle Entrate. Al riguardo, l’INPS comunica l’invio di una Nota al Ministero con richiesta di chiarimenti in merito ad ulteriori codici ATECO potenzialmente riferibili alle attività elencate nell’art. 61, c. 2 in questione.

Indice completo SeacInfo

COVID-19: chiarimenti sull’aggiornamento della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha aggiunto nell’apposita sezione dedicata al "COVID-19" presente sul proprio portale istituzionale, un’ulteriore FAQ con la quale ha chiarito che, dato il periodo di emergenza in corso e le difficoltà operative derivanti dalle relative misure di contenimento, è consentito proseguire lo svolgimento dell’attività lavorativa anche in caso di impossibilità a effettuare l’aggiornamento della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, che andrà compiuto immediatamente dopo la fase emergenziale.
Il Ministero ha inoltre precisato che è ammissibile, in via provvisoria, lo svolgimento delle attività formative in videoconferenza esclusivamente con modalità sincrona, ad eccezione della parte pratica dei corsi, al fine di garantire il controllo delle presenze dei soggetti da formare, nonché la piena interazione tra questi ultimi e i docenti formatori.

Indice completo SeacInfo

INAIL: attivato il servizio di triage telefonico e/o telematico per gli infortunati da COVID-19

Con una Comunicazione pubblicata sul proprio portale istituzionale in data 4 maggio 2020, l’INAIL ha reso nota l’attivazione del servizio di triage telefonico e/o telematico che garantisce assistenza ai soggetti infortunati da COVID-19 o ai lavoratori in quarantena o sottoposti a isolamento fiduciario, che abbiano fatto pervenire all’Istituto una denuncia di infortunio lavorativo da COVID-19.

Indice completo SeacInfo