Home

19/05/2020 - Gruppo IVA ed errata indicazione della partita IVA in fattura: interpello

Gruppo IVA ed errata indicazione della partita IVA in fattura: interpello

Con Risposta 18 maggio 2020, n. 133, l’Agenzia delle Entrate ha risposto ad un interpello inerente la modalità di rettifica della fattura emessa nei propri confronti di un gruppo IVA.
Nel caso di specie il committente (società facente parte di un gruppo IVA) ha regolarizzato la fattura ricevuta tramite autofattura, poiché riportava la partita IVA propria anziché quella del gruppo IVA, ma non ha informato il cedente/prestatore dell’avvenuta regolarizzazione.
Il cedente/prestatore ha scoperto tale aspetto accedendo al cassetto fiscale nel 2020, mentre la fattura era stata emessa nel 2019.
Secondo l’Agenzia, da parte del cedente/prestatore non è necessario emettere nota di variazione, dato che la regolarizzazione è già stata effettuata dal committente, ma è sufficiente annotare sul registro IVA vendite che la regolarizzazione è avvenuta tramite emissione di autofattura da parte del co mmittente.

Indice completo SeacInfo

Fondo FASA: disponibile il nuovo modulo di richiesta delle prestazioni COVID-19

Con un avviso pubblicato sul proprio sito internet (www.fondofasa.it), il Fondo FASA (Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’industria alimentare), ha comunicato ai propri iscritti che, a partire dall’11 maggio 2020, la richiesta di indennità giornaliera per la nuova garanzia "DIARIA COVID-19", con annessa la documentazione necessaria, deve essere inviata esclusivamente per posta elettronica all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., compilando il nuovo modulo scaricabile dal suddetto sito nella sezione "PRESTAZIONI".

Indice completo SeacInfo

No automatismo contagio COVID-19 - responsabilità datore

Alla luce delle questioni sorte sui profili di responsabilità civile e penale del datore per le infezioni da COVID-19-19, l’INL ha precisato sul proprio sito, in data 15 maggio 2020, che il riconoscimento da parte dell’INAIL del contagio da COVID-19 in occasione di lavoro come infortunio sul lavoro, non implica un’automatica responsabilità del datore di lavoro.
Bisogna tenere distinti, infatti, i criteri applicati dall’INAIL per riconoscere l’indennizzo a un dipendente vittima di infortunio, da quelli applicati invece in sede civile e penale, dove la responsabilità datoriale va accertata attraverso la prova del dolo o della colpa.
Al termine di un incontro con i vertici dell’INAIL, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Comunicato del 15 maggio 2020, ha condiviso l’orientamento espresso dall’Istituto. Il Ministero ha affermato che discriminante è l’attuazione ed il rispetto da parte del datore dei principi stabiliti dai protocolli di sicurezza stipulati tra le Parti sociali e il Governo.

Indice completo SeacInfo

Istanze di rimborso datori per lavoratori volontari

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, con la Direttiva del 24 febbraio 2020, pubblicata nella G.U. n. 127 del 18 maggio 2020, disciplina le modalità e procedure per la presentazione delle istanze di rimborso:

·         dei datori di lavoro pubblici o privati, per gli emolumenti versati al lavoratore impegnato come volontario;

·         dei volontari lavoratori autonomi/liberi professionisti, per il mancato guadagno giornaliero;

·         delle organizzazioni di volontariato di protezione civile, per le spese autorizzate per attività di pianificazione, emergenza, addestramento e formazione teorico-pratica e diffusione della cultura e della conoscenza della protezione civile.

Indice completo SeacInfo

ANF: rinviato l’avvio della nuova modalità di gestione delle domande

Con Messaggio n. 2047 del 19 maggio 2020, l’INPS ha comunicato che l’avvio della nuova modalità di gestione delle domande di Assegno per il nucleo familiare (ANF) per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo (che il Messaggio n. 261 del 24 gennaio 2020 aveva previsto per il periodo di competenza aprile 2020) è rinviato al mese di competenza luglio 2020.
L’Istituto ha inoltre precisato che le modalità di esposizione nei flussi Uniemens sono da considerarsi al momento invariate, con la conseguenza che, a prescindere dalla data di presentazione della domanda di ANF all’INPS, per tutti i lavoratori:

·         non è necessario compilare la sezione "ANF"

·         la compilazione della nuova sezione "InfoAggCausaliContrib" è facoltativa.

Indice completo SeacInfo

Sospensione versamenti premi assicurazione obbligatoria: ulteriori istruzioni operative INAIL

Nel contesto di emergenza COVID-19, l’INAIL, con la Circolare n. 21 del 18 maggio 2020, ad integrazione della Circolare n. 11/2020, fornisce ulteriori istruzioni operative sulle sospensioni dei versamenti dei premi per l’assicurazione obbligatoria (ex DL n. 18/2020, c.d. Decreto Cura Italia, convertito con modificazioni dalla Legge n. 27/2020 e DL n. 23/2020, c.d. Decreto liquidità).

Indice completo SeacInfo