Home

INCONTRO IN COMUNE: LA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE ASCOM CONFCOMMERCIO BERTIN

INCONTRO AMMINISTRAZIONE-CATEGORIE. BRESSA: “RISORSE DALLO STATO PER LIMITARE ORA I DANNI DELLA PANDEMIA. PRONTI A DE-FISCALIZZAZIONE PER LE ATTIVITÀ IN DIFFICOLTÀ, POI INNOVAZIONE E PROMOZIONE PER LA FUTURA RIPARTENZA"

Si è tenuto ieri nel tardo pomeriggio un incontro tra il Sindaco Sergio Giordani, con l’Assessore Antonio Bressa, la Camera di Commercio di Padova e i rappresentanti delle associazioni di categoria di commercio e artigianato.

Per Ascom hanno partecipato Patrizio Bertin e Otello Vendramin, per Confesercenti il presidente Nicola Rossi, per Appe Massimo Galante, per Upa Confartiginato Lino Fabbian e Filippo Marchiori, per CNA Matteo Rettore e Luca Montagnin. Al tavolo anche Roberto Crosta Direttore della Camera di Commercio, Massimo Paggetta manager del Distretto del Commercio e Marina Celi funzionaria del SUAP.

“È stata l’occasione per fare il punto sulla situazione e sulle misure da mettere in campo per questi settori in difficoltà - spiega l’Assessore Bressa. - È ampiamente condivisa l’idea che la città abbia in sé le risorse necessarie per riprendersi dopo questa situazione critica, ma l’imperativo è quello di arrivare al momento della ripresa riportando meno danni possibili all’economia e all’occupazione. Per questo l’attenzione è stata posta sul tema delle imposte locali, l’unica leva economica attivabile sul territorio per alleviare le difficoltà delle attività che oggi sono più a rischio. Allo studio c'è sia uno slittamento temporale delle scadenze fiscali per tutta la prima parte dell'anno che una sensibile riduzione per chi è più in difficoltà.

Ovviamente questa operazione dipenderà molto dalle risorse che lo Stato trasferirà ai Comuni dopo lo scostamento di bilancio approvato. Risorse che ora diventano fondamentali per co -finanziare gli interventi in previsione.

Al tempo stesso si è condivisa la necessità di accompagnare la trasformazione digitale del tessuto dei negozi padovani in collaborazione in particolare con la Camera di Commercio, nella consapevolezza che il mondo dei consumi post-Covid è destinato a confermare i trend che si sono sviluppati in questi mesi. All’ordine del giorno anche singole misure per particolari categorie, come il bonus per i taxi, la stabilizzazione dell’ampliamento dei plateatici per i pubblici esercizi, la promozione del superbonus 110% per le attività edili.

Molto apprezzate infine le iniziative natalizie, a partire dalla sperimentazione del videomapping, un’esperienza che rappresenta le potenzialità di promozione della città che dovranno esprimersi appena le condizioni sanitarie lo permetteranno. Per questo l’abbassamento della curva dei contagi e la campagna vaccinale sono stati riconosciuti da tutti quali fondamentali priorità anche per l’economia.” L’incontro sarà aggiornato nelle prossime settimane con la definizione di provvedimenti puntuali la cui presentazione sarà allargata a tutte le associazioni di categoria facenti parte del sistema camerale.

ALL’INCONTRO IN COMUNE TRA L’AMMINISTRAZIONE E LE ASSOCIAZIONI DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO IL PRESIDENTE DELL’ASCOM CONFCOMMERCIO, PATRIZIO BERTIN, HA CHIESTO, CONDIVISO DAI PARTECIPANTI, “LA REGOLARE CADENZA DEGLI INCONTRI”

Nel corso dell’incontro svoltosi ieri a Palazzo Moroni tra il sindaco Giordani, l’assessore Bressa, la Camera di Commercio e le rappresentanze delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato, il presidente dell’Ascom Confcommercio, Patrizio Bertin, ha chiesto, ottenendo risposta positiva in tal senso, che questo tipo di incontri abbia cadenza regolare.
“L’ideale – ha sottolineato Bertin – sarebbe confrontarsi una volta ogni 30/45 giorni per ricercare iniziative e posizioni comuni per rispondere alle necessità della città e farla diventare sempre più attrattiva”.

Padova 22 gennaio 2021