Home

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PREMIO MEMO GEREMIA A CORTINA


A CORTINA D’AMPEZZO, LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PREMIO LETTERARIO SPORTIVO “MEMO GEREMIA”, PROMOSSO DALL’ASCOM CONFCOMMERCIO DI PADOVA.
COL SINDACO GHEDINA, IL PRESIDENTE BERTIN, BONAVINA, BARBIERATO, GALTAROSSA E PONCHIO

Cortina come approdo naturale della settima edizione del Premio Letterario Sportivo “Memo Geremia”.
Nella “Perla delle Dolomiti”, nella sala comunale Don Alverà, il presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, ha presentato la nuova edizione del premio. Con lui,  fare gli onori di casa, il sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina; l’assessore comunale di Padova, Diego Bonavina; il sindaco di Abano Terme, Federico Barbierato; l’olimpionico Rossano Galtarossa ed il presidente del Coni regionale (e presidente della giuria tecnica del premio), Dino Ponchio.
“Dopo che l’ultima edizione, quella del 2019 pre pandemia – ha detto Bertin - era stata presentata nella sede romana del Coni col presidente Giovanni Malagò, ci è sembrato naturale individuare per la presentazione del premio la sede delle Olimpiadi del 2026”.
Un premio cresciuto molto come hanno sottolineato sia Ponchio che Galtarossa, e dedicato alla figura carismatica, ricordata da Bonavina, di Memo Geremia, “anima” del Petrarca e, più in generale, dello sport padovano.
Un premio che vanta patrocini di grande prestigio (e che gode del contributo come main sponsor di Banca Patavina) a cui da quest’anno si aggiunge anche quello del Comune di AbanoTerme, una città, ha detto il sindaco Barbierato, che crede molto nella pratica sportiva.
Presenti il presidente ed il direttore di Confcommercio Belluno, Paolo Doglioni e Luca Dal Poz, il vicepresidente dell’Ascom Confcommercio e della Camera di Commercio di Padova, Franco Pasqualetti e la vicepresidente del Premio, Silvia Dell’Uomo, l’altro vicepresidente dell’Ascom, Ilario Sattin, il direttore generale Otello Vendramin, la conferenza stampa ha ricordato come il premio, nato per sostenere e divulgare la letteratura sportiva, nel corso delle diverse edizioni, sia stato attribuito a figure come Alex Zanardi, Bebe Vio, Adriano Panatta, Manolo, Marco Tardelli, ecc.
Oltre 50 i libri finora giunti alla segreteria del premio che subiranno, da qui a novembre, momento clou con la premiazione dei vincitori, una “scrematura” ad opera della giuria composta da personaggi dello sport, della cultura e dell’associazionismo.
“Una giuria – ha commentato Antonio Zaglia, presidente dei librai dell’Ali Ascom Confcommercio – che si “picca” di leggere effettivamente i libri e di confrontarsi in riunioni periodiche”.
“Cortina – ha detto il sindaco Ghedina – è lieta di fare da apripista alla nuova edizione di un premio importante, significativo perché mette assieme cultura e sport, e col quale ci auguriamo possa continuare la collaborazione”.

CORTINA D’AMPEZZO 6  LUGLIO 2021