Home

IC OUTOSOURCING OTTIENE LA CERTIFICAZIONE DELLA PARITA' DI GENERE CON ASCOM SERVIZI SPA

CERTIFICAZIONE DELLA PARITA’ DI GENERE: TRA LE PRIME 150 AZIENDE ITALIANE C’È LA PADOVANA IC OUTSOURCING. LA SINERGIA CON ASCOM SERVIZI PADOVA SPA

Tra le prime 150 aziende italiane che hanno ottenuto la Certificazione della Parità di Genere c’è l’lC Outsourcing la società padovana che, sin dalla sua costituzione nel 2009, offre attività di supporto alle Camere di Commercio, predisponendo nello specifico servizi informativi, gestionali e di archiviazione documentale. Oltre a svolgere parte delle pratiche gestite dal sistema camerale, l’azienda è stata investita per promuovere la digitalizzazione delle PMI tramite le iniziative delle Camere di Commercio, con l’obiettivo di accompagnare le aziende – oltre che la pubblica amministrazione – nei processi di transizione digitale resi necessari negli ultimi tempi.

Un’esperienza durata ben 3 mesi come sottolinea il funzionario Affari societari e Comunicazione istituzionale – DPO (Data Protection Officer) Roberto Coppola: “Sono state effettuate attività di riposizionamento dell’organizzazione su un nuovo livello culturale. Nonostante alcune inevitabili resistenze al cambiamento, siamo riusciti a raggiungere questo importante traguardo grazie al supporto di Ascom Servizi Padova”.

Traguardo raggiunto, peraltro, in modo brillante con uno score di 86,25% a fronte di un punteggio minimo del 60%: “A luglio dell’anno scorso ci eravamo già confrontati al nostro interno per valutare le potenzialità di riuscita del progetto e siamo partiti da un punteggio del 46%” – continua Coppola - a dimostrazione di quanto lavoro sia stato fatto anche se il margine di miglioramento è ancora ampio”.

Ma quali sono state le principali innovazioni introdotte all’interno dell’azienda in virtù della certificazione?

“Sicuramente l’istituzione di un Comitato Guida di genere, oltre che di uno staff dedicato alla ricezione delle segnalazioni sia anonime che nominative per tutti quei casi di molestie, abusi e mobbing che possono avvenire in azienda”.

Ma l’aspetto più “sfidante”, mettono in risalto all’IC Outsourcing, ha riguardato senz’altro l’evoluzione lessicale: “Trovare un giusto equilibro non è stato facile, ma seguendo l’esempio di best practice provenienti specialmente dal mondo universitario siamo riusciti a introdurre delle buone prassi nelle procedure che vengono utilizzate e rispettate dal nostro personale”.

“In questo percorso – aggiunge il presidente di Ascom Servizi SpA, Enrico Baggio - l’IC Outsourcing è stata costantemente seguita dal nostro team dedicato, una sinergia che si è rivelata vincente”.

“La consulenza esterna è stata preziosa, l’aiuto più importante è stato in termini strategici – conferma Coppola – e l’intera documentazione predisposta è stata fondamentale per tutto il lavoro successivo”.

Coppola, però, ci tiene a sottolineare che il conseguimento della certificazione non è un punto d’arrivo, bensì un punto di partenza.

“È stata una bella sfida che ci vedrà impegnati anche per il futuro: l’evoluzione in questa direzione è ormai necessaria e doverosa. Capiamo la resistenza delle aziende, ma grazie ad un supporto professionale e competente – oltre che ad un reale impegno da parte delle aree coinvolte – i risultati sono soddisfacenti”.

PADOVA 25 GENNAIO 2023